Get a site

Filef Nuova Emigrazione Belgio

Nuova emigrazione, ma non solo

Tag: bruxelles

Pio La Torre, orgoglio di Sicilia

A causa della legge che porta il suo nome (che prevede il reato per associazione mafiosa e la confisca dei beni della mafia) Pio La Torre venne ucciso dalla mafia il 30 aprile 1982. In occasione del 35° anniversario della morte, l’Istituto Italiano di Cultura di Bruxelles, in collaborazione con le associazioni Filef Nuova Emigrazione Belgio, ANPI Belgio e Bel 21/03 (ex Libera Bruxelles), Cultura Contro Camorra, Inca, Patronato ACLI, Comites di Bruxelles, Ass. Leonardo Da Vinci, Associazioni Famiglie Italiane Winteslag, Acli associazione, associazione Gramsci BXL ospita lo spettacolo teatrale “Pio La Torre, orgoglio di Sicilia”, tratto dall’omonimo testo di Vincenzo Consolo.

Alla presenza di Franco La Torre, figlio di Pio La Torre e autore del libro “Sulle ginocchia” (2015) in cui racconta la figura di Pio La Torre da un punto di vista del figlio.

Biglietto: 5 euro
Prenotazioni: [email protected] o 0472098231

Regia di Leonardo Mancini.

Con: Marco Gambino, Marisa di Simone, Antonella Guerrieri, Rosa Macaluso, Giannandrea Dagnino, Carmelo Nasello.

Musiche e canto: Daniele Prestigiacomo.

“I veri nobili della Sicilia sono Pio La Torre, Rosario Di Salvo, Giovanni Falcone, Paolo Borsellino, tutti coloro che hanno lottato e sacrificato la loro vita per la libertà, per la giustizia, il rispetto dei diritti di tutti. Onore a loro.”
Così Vincenzo Consolo termina quest’atto unico, dedicato a Pio e Rosario e a tutte le vittime della mafia. Attraverso il tratteggio della vicenda umana e politica di Pio, Consolo ripercorre alcune tappe fondamentali della storia politica e sociale italiana del dopoguerra: dalla lotta contro il feudo all’industrializzazione e al boom economico, attraversando le grandi ondate emigratorie dei siciliani e il continuo conflitto con la mafia.

Incontri sull’emigrazione

logo-filef-2Cari compagni e cari amici,

il circolo FILEF  ‘Nuova Emigrazione Belgio’ in collaborazione con la  Comune del Belgio asbl  propone un percorso di studio e confronto sull’emigrazione italiana in Belgio, il cui primo incontro si terrá il giorno 16 Novembre 2015 presso Square de Meeus 25 1000 Brussels, dalle 18.00 alle 20.00.

A nostro avviso un’analisi approfondita dei vari aspetti dell’emigrazione è condizione necessaria per avviare una riflessione sulle politiche che possano essere di aiuto alla nostra comunità, che altrimenti rischia di trasformarsi in una  vuota enunciazione di principi, luoghi comuni e affermazioni retoriche.

Studiare i nuovi flussi migratori, la loro composizione, le motivazioni, le aspettative, come interagiscono con le precedenti ondate migratorie e con gli italiani di seconda e terza generazione, deve andare insieme alla conoscenza del territorio e delle dinamiche sociali, economiche e politiche che contraddistinguono, oggi il Belgio, per cercare di contestualizzare quello che avviene nella nostra comunità.

Gli incontri avranno cadenza regolare mensile, in cui si cercherá di discutere sulla base di letture condivise con tutto il gruppo in anticipo. Per la prima discussione vi proponiamo i due documenti in allegato, tratti dal libro curato da Anne Morelli, Recherches nouvelles sur l’immigration italienne en Belgique, ma il programma futuro lo vorremmo decidere insieme, in base alle esigenze di chi parteciperà!

Sperando di vedervi numerosi, vi chiediamo di far girare questa mail a quanti riteniate interessati.

italiani-in-belgio-aspetti-socio-spaziali

comportamento-elettorale-italiani-in-belgio